Amo produrre arte in tutte le sue forme, ma il luogo dove preferisco farlo è dietro i fornelli.
Instagram Feed
Search

Gnocchi di patate al tartufo

gnocchi patate tartufo salvia

Gnocchi di patate al tartufo

Foto di Chiara Canzian

Ciao Amici!

gnocchi patate tartufo salvia Non pensavo fosse così complicato fare due professioni in contemporanea!! Devo ammettere che in questo periodo che le mie giornate sono principalmente impiegate a cantare, suonare cembali e shaker, è davvero difficile mantenere aggiornato il Blog! Dovrò impegnarmi di più e trasformare le ore del giorno in 36 (almeno), perché l’ultima cosa che desidero è trascurarvi!

Sono anche consapevole del fatto che molti di voi mi stanno seguendo anche in questa mia avventura canora, so che in tanti eravate sotto il palco ad emozionarvi con me e quindi confido nel fatto che possiate capire la mia “negligenza forzata”.

Amici, recupero con un primo piatto pazzesco, se amate il sapore deciso del tartufo: gnocchi di patate con sugo di Scorzone.

Passiamo quindi a vedere il procedimento.

 

COSA

Ingredienti per 2 persone

  1. Per gli gnocchi :
  • 500 g di patate bionde
  • 150 g di farina 00
  • un pizzico di sale

2. Per il sugo:

50 g di tartufo Scorzone

10 g di olio extravergine d’oliva

1 spicchio d’aglio

abbondante pepe

 

COME

  1. In una pentola mettete le patate con la buccia, coprite con acqua fredda e salate leggermente con sale grosso, quindi portate a cottura. Quando le patate sono ancora caldissime, pelatele e  con uno schiaccia patate schiacciatele.Prendete una spianatoia, infarinatela e mettete sopra le patate calde, fate leggermente intiepidire ed iniziate a lavorarle con la farina, salate e lavorate la farina e le patate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.Prelevate un po’ di impasto e formate dei cilindri dello spessore di un dito, con un coltello tagliate dei pezzi lunghi circa un centimetro.Schiacciate delicatamente i segmenti di impasto sui rebbi di una forchetta o sul retro di una grattugia in modo da ottenere la tipica superficie ruvida. Prendete dei vassoi di carta, spolverizzateli abbondantemente di semola e mettete i gnocchi di patate sopra e spolverizzateli ulteriormente di semola. Fate bollire l’acqua salata e fate cuocere gli gnocchi pochi per volta fino a quando vengono a galla. Con un cucchiaio forato scolate gli gnocchi di patate e conditeli a piacere.
  2. Iniziate col levare i rimasugli di terra dalla superficie del tartufo, aiutandovi con un pennellino umido. Finita questa operazione riducete in scaglie il tartufo o, in alternativa, grattugiatelo. In padella fate rosolare uno spicchio d’aglio con un goccio di olio, quindi aggiungete il tartufo e fatelo scaldare in modo che rilasci il suo profumo caratteristico. Unite gli gnocchi cotti e mescolate bene prima di impiattare.

 

MUSICA

Scelgo una bellissima canzone che recentemente sento quasi ogni sera! 😀

4 Comments

  • Linda borghesi

    Ciao
    Mi mancavi…
    Gli gnocchi al tartufo sono buonissimi !
    Avrei voluto tanto essere sotto il palco con voi , ma avevo come sola data Bergamo e non sai quanto mi spiace…
    Ma spero di riuscire a recuperare !
    È uno spettacolo di serata leggendo i commenti …
    Un abbraccio
    Linda

    10 maggio 2018 at 14:14
  • Marina Criscione

    Amo gli gnocchi ma ho mangiato una sola volta il tartufo, era nero spolverizzate su una crema di formaggio spalmata su alcuni crostini. Sinceramente non mi è piaciuto molto, non so se era il tartufo o il formaggio che non negavano bene….ma come si dice, a caval donato non si guarda in bocca…per cui, per rispetto a chi lo offrì e al cibo in se, lo mangia i. Sono certa che la tua ricetta pero sia gustosa, grazie per le tue proposte, ciao Chiara

    11 maggio 2018 at 11:33
  • Rosalba Rizza

    Ciao Chiara,complimenti per la tua arte!Sei bravissima ,un bacio😘❤!

    11 maggio 2018 at 20:59

Leave a Comment