Amo produrre arte in tutte le sue forme, ma il luogo dove preferisco farlo è dietro i fornelli.
Instagram Feed
Search

Torta Genovese

Torta Genovese

Foto di Chiara Canzian

Ciao Amici!

 

Bentornata! Me lo dico da sola 🙂 Tornare dal tour è stato bello ma anche strano perché, incredibilmente, ci si abitua in fretta a cambiare città giornalmente, condividere i momenti con i tuoi compagni di viaggio e a vivere ogni giorno emozioni diverse tra musica e pubblico. L’arrivo a casa, in ogni caso, mi ha riservato quel calore che ricordavo e che mi ha subito avvolto il cuore!

Per festeggiare il ritorno ho pensato di proporre una torta semplice, di quelle che puoi mangiartene un pezzettino ogni volta che vuoi, che ti fanno tornare alla mente ricordi d’infanzia e quei sapori genuini che tanto ci piacciono: la torta Genovese!

Passiamo ora a vedere il procedimento.

COSA

Ingredienti per una tortiera di 20 cm

  1. Per la torta: 
  • 120 g di farina 0
  • 140 g di zucchero semolato
  • 50 g di burro fuso
  • 5 uova bio a temperatura ambiente
  • 1 pizzico di sale

COME

1. Per la torta genovese:

 

Rompete le uova in una casseruola dal fondo spesso e aggiungete lo zucchero. Ponete sul fuoco a bagnomaria e montate con le fruste elettriche. Continuate a mescolare fino a quando il composto raggiungerà una temperatura di circa 37°, misurabili con un comune termometro da pasticceria, e il suo volume sarà quasi raddoppiato. Quindi trasferitelo in una ciotola.

Montate nuovamente, con uno sbattitore elettrico o la planetaria, fino a quando il composto sarà bello “sodo”. Setacciate la farina e incoproratela in più riprese con una spatola, mescolando sempre dal basso verso l’alto per non smontare. Nella stessa maniera amalgamate il burro fuso.

Versate il composto all’interno di uno stampo a cerniera imburrato e infarinato da 20-22 cm di diametro, livellate e cuocete nel forno già caldo a 170° per circa 35 minuti. Sformate la “genovese” sulla gratella e lasciatela raffreddare.

Buon Appetito!

MUSICA

Un brano di un cantautore genovese che amo molto, interpretato dalla voce più bella del secolo scorso.

1 Comment

  • Marina Criscione

    Ciao Chiara, grazie per avermi risposto a proposito della mousse di fragole. E’ che io sono una frana, ho preparato la mousse ma non ti ho fatto sapere nulla perché è un periodo che va quasi tutto storto e a volte fb passa in secondo piano. Mi ero riproposta di fare la foto e postartela ma ho scordato di farla….vedi te se son fuori! Mi è venuta bene solo lievemente più “liquida” rispetto a quella che facevo senza yogurt ma era squisita, senz’altro più leggera e salutistica. Per quanto riguarda la torta “genovese” prima o poi proverò a farla. Non vado molto d’accordo con le ricette dove si deve montare l’impasto o la panna ecc., in modo che non smonti….ma la pratica è sempre maestra e se non mi ci metto mai non concludo nulla! Grazie e buon proseguimento di tutto.

    7 giugno 2018 at 17:05

Leave a Comment